Tempo di lettura: 1 min — Design

John Maeda e Paul Rand

Quella volta che John Maeda invitò Paul Rand al MIT


John Maeda, sul suo blog, riprende un suo vecchio post nel quale ricorda di quella volta in cui Paul Rand fece una lezione al MIT.

Maeda da studente si era imbattuto nel libro di Rand, Pensieri sul design, che l’avevo molto ispirato nel perseguire nel campo della progettazione grafica. Diventato docente invitò Paul Rand, che all’epoca aveva 82 anni.

Rand non voleva fare solo un talk — «it’s boring if I just get up there and talk. So let’s have a conversation first». La lezione cominciò quindi con una serie di domande generiche sul design, poste da Maeda.

Maeda: “What is design?”
Rand: “Design is the method of putting form and content together. Design, just as art, has multiple definitions, there is no single definition. Design can be art. Design can be aesthetics. Design is so simple, that’s why it is so complicated.”

Maeda: “What is the difference between ‘good’ design and ‘bad’ design?”
Rand: “A bad design is irrelevant. It is superficial, pretentious, … basically like all the stuff you see out there today.”

Maeda: “How did you get started as a designer?”
Rand: (raising his eyebrows) “I think you should ask, how did I get started as a baby?”

Poi la lezione proseguì con Rand che mostrò alcuni sui lavori, tra cui il marchio NeXT. Rand racconta che Jobs mentre sfogliava l’opuscolo della presentazione era sempre più sorridente. Alla fine chiese se poteva abbracciare Rand. Rand disse agli studenti: «sai di aver fatto un buon marchio quando il tuo cliente vuole abbracciarti».


Su YouTube c’è un breve video che mostra l’arrivo di Paul Rand negli uffici di NeXT.

Il marchio NeXT realizzato da Paul Rand
Il marchio NeXT realizzato da Paul Rand